La Terapia vascolare Bemer è una procedura scientificamente provata che, utilizzando segnali di stimolazione, agisce sul microcircolo al fine di migliorare l’approvvigionamento e la depurazione delle cellule dei tessuti e degli organi.

Cos’è il Bemer?

Bemer® è un materassino sul quale ci si corica vestiti.

Una volta acceso, emette segnali elettromagnetici a bassa intensità in grado di stimolare la microcircolazione.

Non fa andare più veloce il sangue come erroneamente si potrebbe pensare ma ne regolarizza il flusso a livello dei vasi capillari terminali. Si può dire che Bemer® stimoli il corpo a fare da sé, ad andare verso quella condizione di equilibrio detta omeostasi.

Una seduta di terapia vascolare Bemer è molto piacevole e rilassante in quanto non si percepisce fastidio e spesso le persone hanno la tendenza ad addormentarsi.

A cosa serve Bemer, per quali patologie è indicato?

Serve in generale a mantenere benessere, salute e sonno.
Ottimi i risultati quando utilizzato come coadiuvante delle terapie fisioterapiche tradizionali in caso di:
• Linfedema con componente vascolare
• Artrosi
• Ernie
• Dolori diffusi
• Tendinopatie
• Fratture (agisce anche se portatori di apparecchio gessato favorendo la calcificazione ossea)
• Fibromialgia e affaticamento cronico
• Traumi in genere
• Polineuropatie
• Arteriopatie

Eccellenti sono i risultati anche in caso di patologie per le quali comunemente non si penserebbe di rivolgersi ad un fisioterapista. Anche in questi casi va affiancato ai trattamenti tradizionali e numerosi studi dimostrano che ne potenzia l’efficacia.
Tali patologie sono:
• Diabete e ulcere diabetiche
• Decubiti
• Reumatismi
• Disturbi del sonno

Come agisce il materassino Bemer?

Migliorando la circolazione dei più piccoli capillari del sangue, Bemer® favorisce i naturali processi di autoguarigione del corpo.
Occorre considerare che il sangue è il mezzo con il quale ossigeno, sostanze nutritive, ormoni, linfociti del sistema immunitario e tanto altro, vengono trasportati all’interno del corpo umano.
È sempre il sangue che oltre a nutrire gli organi rimuove i prodotti di scarto derivanti dal metabolismo. Se il nostro corpo è ben nutrito e ben depurato da ciò che non ci serve più, allora godiamo di buona salute e benessere.

In pratica se nel corpo tutto funziona bene, stiamo bene!

L’azione di Bemer® si può definire pertanto preventiva per mantenere una buona salute e curativa nel momento in cui siamo affetti da qualche problema.

La terapia vascolare Bemer ® non cura direttamente le patologie ma favorisce i processi di autoriparazione ed incrementa l’efficacia delle altre terapie in atto.

Come si svolge una seduta di terapia vascolare Bemer?

Prima di effettuare una seduta di terapia vascolare  Bemer, dovrà sempre essere fatta una buona anamnesi, al fine di individuare eventuali controindicazioni assolute o relative, ed impostare un adeguato trattamento.

movimenti-terapia-bemerPrima ancora di fare qualunque tipo di trattamento tradizionale, verranno richiesti dei movimenti test che verranno annotati su un’apposita scheda.

È possibile che vengano fatte alcune foto in modo che sia il paziente stesso ad avere un riscontro immediato del cambiamento che Bemer® può comportare.

A quel punto si viene sottoposti ad una mini seduta della durata di 8 minuti.
Si ripete la scheda di valutazione e si rifanno le fotografie.

In base al cambiamento della sintomatologia dolorosa o dell’articolarità, si decide se impostare o meno la tipologia di trattamento adeguata.

Il trattamento vero e proprio dura all’incirca 20 minuti e sono consigliate per un trattamento efficace nel tempo almeno 12 sedute.

Tutti possono fare terapia vascolare Bemer?

No, non tutti possono sottoporsi alla terapia vascolare Bemer.

Controindicazioni assoluta è l’essere portatori di dispositivi elettrici come per esempio un pace maker o una patologia tumorale in corso o recente.
Controindicazione relativa invece è essere in trattamento con terapia anticoagulante che necessiti di controlli frequenti per definire il dosaggio.

Bemer fa male alla salute?

I segnali emessi hanno intensità inferiore a quelli emessi dai nostri comuni cellulari e quindi non pericolosi.
Sono stati presentati studi il cui utilizzo è stato anche sui bambini con disabilità.

BEMER® è un dispositivo medico ufficialmente omologato nella UE (CE0483) di classe IIa (93/42/EEC).
Negli ultimi 15 anni sono stati pubblicati 46 articoli sulla terapia BEMER® e quattro studi scientifici riportati su PubMed.

Ho le gambe gonfie, un trattamento vascolare Bemer è sufficiente?

Come per le problematiche muscolo scheletriche, Bemer® deve essere utilizzato come coadiuvante di altre terapie come il drenaggio linfatico manuale, i bendaggi quando necessari ecc.

Quando si parla di edema in generale, la monoterapia tende a dare risultati minimi. Se invece si usano più metodologie terapeutiche, i risultati tendono ad essere maggiori e duraturi.
Occorre comunque sottolineare che la terapia vascolare Bemer ® può avere effetto su un linfedema in cui sia presente anche una componente vascolare.

Casi clinici trattati con terapia Bemer

Di seguito illustro alcuni casi clinici trattati con la terapia vascolare Bemer.

Patologia: dolore lombare

P.F. è un uomo di 57 anni ed è affetto da dolore lombare poliartrosi e sindrome degenerativa della colonna vertebrale.
I dolori impedivano le normali attività di vita quotidiana causando numerose assenze lavorative.

Terapia svolta

Trattato con terapia manuale e con Bemer®.
Ha avuto leggeri miglioramenti dopo la prima settimana. I miglioramenti sono stati evidenti nel periodo successivo con totale scomparsa dei disturbi in 5 settimane.
Nelle prime due settimane il trattamento è stato effettuato presso lo studio fisioterapico e nelle settimane successive a domicilio.

Patologia: sindrome cervicale cronica

F.N. è un uomo di 45 anni che soffre di sindrome cervicale cronica.
Arriva in studio dopo aver eseguito molte sedute di elettroterapia antalgica senza risultati apprezzabili in quanto continua ad avere dolore e difficoltà nei movimenti del collo.

Terapia svolta

Trattata con terapia manuale, Scenar e Bemer® con sedute bisettimanali.
La sintomatologia dolorosa è notevolmente migliorata e la signora ha sospeso l’assunzione di farmaci analgesici.

Patologia: sindrome polireumatica con artrosi diffuse

R.C. ha 86 anni, donna, soffre di sindrome polireumatica, artrosi diffuse, incapacità di mantenere la posizione seduta che tende a scatenare una forte sciatalgia.

Terapia svolta

Trattata in studio con sedute bisettimanali e Bemer® a domicilio.
Dopo una settimana di trattamento la Sig.ra R.C. è riuscita a stare seduta per una mezz’ora in poltrona e al termine del ciclo poteva permettersi di guardare un intero film!

Richiedi informazioni su Terapia vascolare Bemer